© Corriere del Ticino

Ticino - Uso il telaio di mia nonna per creare tessuti con una storia alle spalle

Corriere del Ticino, Romina Borla, 29 gennaio 2019

Il racconto di Matteo Gehringer, 36enne di Claro che dopo studi d’arte e musicali ha deciso di dedicarsi all’antica tecnica della tintura con l’indaco.

«Quello che faccio sembra strano in un mondo dove si vuole tutto e subito. Infatti, lavoro anche diversi mesi su di un unico tessuto, dalla sua creazione alla decorazione. Ma c’è chi sa aspettare, clienti selezionati. Si tratta di privati che hanno buon gusto e desiderano acquistare qualcosa di particolare con una storia alle spalle, architetti, interior designer, ecc. Il loro entusiasmo è per me fonte di grande soddisfazione». 

A parlare è Matteo Gehringer, 36 anni, artigiano di Claro che tesse ad un telaio manuale ereditato dalla nonna e ha recuperato l’antica tecnica, già in uso nella Lombardia prealpina dal Cinquecento fino al Secondo conflitto mondiale, della stampa in negativo (o tintura con l’indaco).

https://www.cdt.ch/curiosita/uso-il-telaio-di-mia-nonna-per-creare-tessuti-con-una-storia-alle-spalle-LF788058

Pubblicato:

29 gennaio 2019


Condividere



fr